Organizzazione

Generalmente, i progetti e i programmi dispongono di strutture organizzative proprie perché la loro realizzazione avviene a livello interdipartimentale o addirittura dell'intera organizzazione. Per questa ragione occorre chiarire in dettaglio:

  • quali sono le organizzazioni e le persone coinvolte nel progetto, e qual è il loro ruolo (struttura del progetto e del programma);
  • chi sono le persone che compongono il team del progetto o del programma e quali qualifiche e competenze posseggono (team e direzione);
  • con quali organizzazioni collaborare e cosa coordinare (correlazioni).

I ruoli e le competenze chiaramente definiti consentono procedure efficienti ed evitano equivoci e conflitti di ruolo.

  • Il progetto vanta una struttura adeguata e chiara per tutti gli attori.

    Indicatori Fasi del progetto
    CO IM VA

    Sono state identificate le organizzazioni così come i gruppi e le persone da coinvolgere nel progetto a fronte delle loro competenze specialistiche, della loro notorietà, del loro ruolo o della loro accettazione.

    Gli attori dei setting (persone chiave dei gruppi d’interesse e dei target, moltiplicatori ecc.) sono rappresentati nel progetto e partecipano in maniera adeguata.

    Le funzioni e le competenze decisionali di tutti gli organi e gli attori (direzione e team del progetto, comitati di controllo e di appoggio, mandatari esterni ecc.) sono disciplinate in modo chiaro e vincolante.

    La struttura del progetto è appropriata e lascia alla direzione dello stesso un margine d’azione sufficiente.

  • La direzione del progetto e gli altri partecipanti al progetto sono qualificati per i compiti che devono svolgere.

    Indicatori Fasi del progetto
    CO IM VA

    I requisiti specifici richiesti alla direzione del progetto e ai membri del team del progetto sono definiti.

    I partecipanti al progetto e gli altri attori (p. es. moltiplicatori, specialisti esterni, mandatari) sono sufficientemente qualificati per i compiti specifici che devono svolgere e presentano tutte le qualifiche necessarie per il progetto (in termini di contenuto e metodologia).

    La direzione del progetto vanta conoscenze approfondite in tema di promozione della salute/prevenzione, gestione del progetto e sviluppo della qualità.

    La necessità di perfezionamento professionale, consulenza e assistenza per il progetto è stata chiarita e vengono sfruttate le possibilità a disposizione.

  • Il progetto vanta interconnessioni specifiche e un coordinamento finalizzato.

    Indicatori Fasi del progetto
    CO IM VA

    Le persone chiave e le organizzazioni rilevanti per il progetto (ONG, servizi specializzati ecc.) come pure le risorse e le aree problematiche comuni sono state identificate.

    Le interconnessioni e il coordinamento sono regolamentati quanto a tipologia e modalità (p. es. frequenza, contenuti, canali, piattaforme, incontri per scambi d’idee ecc.).

    Le interconnessioni e il coordinamento producono sinergie che possono portare benefici al progetto e contribuiscono al raggiungimento dei setting, dei target e degli obiettivi.

  • La direzione del progetto, il team del progetto e gli altri partecipanti al progetto hanno stabilito una collaborazione costruttiva.

    Indicatori Fasi del progetto
    CO IM VA

    I partecipanti al progetto hanno una concezione comune dell’orientamento del progetto (visione, obiettivi, procedura ecc.) e ne condividono i valori alla base e i requisiti di qualità.

    La direzione del progetto ha uno stile di conduzione incentrato sul riconoscimento e sulla motivazione (si adopera per instaurare un buon clima lavorativo, esprime apprezzamento per le prestazioni fornite, affronta divergenze e conflitti con un approccio orientato alla soluzione ecc.)

    Nel progetto vengono consapevolmente previste importanti fasi parziali e si festeggiano assieme i successi.

    La direzione del progetto e il team del progetto sono motivati a svolgere un buon lavoro.

Criteri qualitativi (progetti) (pdf)
Criteri qualitativi (progetti) (xlsm.zip)

  • A mezzo dell'elenco sottostante è possibile verificare se la persona prevista per assumere la direzione del progetto possiede le capacità e le qualifiche necessarie. Sarebbe opportuno mettere a raffronto valutazioni proprie e giudizi terzi. Eventuali lacune possono essere identificate e colmate ad esempio attraverso interventi di formazione e di specializzazione.

    Elenco dei criteri (pdf)
  • Con un diagramma funzionale chiarite i compiti principali e le competenze dei diversi attori del progetto. Definite ad esempio chi allestisce il budget, chi lo approva, chi ha diritto di parola e chi deve essere informato sul budget, una volta approvato. La definizione delle competenze per i compiti fondamentali contribuisce notevolmente a un iter progettuale all’insegna dell’efficienza e della trasparenza.

    Diagramma funzionale

    Istruzioni (pdf) | Modello (doc.zip)
  • Sulla base di questi criteri potete giudicare se e in che modo la vostra organizzazione o un altro ente finanziatore affronta sistematicamente gli aspetti della qualità relativamente ai progetti di prevenzione e di promozione della salute. La griglia fornisce utili indicazioni su specifici punti di forza e potenziali di miglioramento.

    Griglia di valutazione (pdf)
  • Sulla base di questi criteri potete giudicare se e in che modo la vostra organizzazione o un’altra organizzazione preposta affronta sistematicamente gli aspetti della qualità relativamente ai progetti di prevenzione e di promozione della salute. La griglia fornisce utili indicazioni su specifici punti di forza e potenziali di miglioramento.

    Griglia di valutazione (pdf)
  • Presentato per la prima volta nella fase d'abbozzo e di pianificazione approssimativa, il piano strutturale viene tenuto a portata di mano ed elaborato costantemente. Serve:

    • a illustrare l'inserimento istituzionale e le correlazioni del progetto
    • a creare le premesse strutturali per il progetto
    • a tener presente quali persone partecipano al progetto e chi può in qualche modo influire sul buon o cattivo esito dello stesso
    • a evitare di nascondere gli aspetti (soprattutto quelli sgradevoli) della realtà
    • a chiarire ruoli e competenze dei partecipanti
    • a localizzare conflitti potenziali e reali
    • ad effettuare modifiche strutturali e a sfruttarle a favore del progetto

    Piano strutturale

    Istruzioni (pdf) | Modello (ppt.zip)
  • Il team del progetto o del programma dispone di sufficienti competenze per realizzare con successo l’iniziativa?
  • Si è riusciti a occupare in modo ottimale i posti nei comitati di controllo e di appoggio?
  • Tutte le organizzazioni rilevanti sono adeguatamente collegate al progetto?
  • I gruppi d’interesse (stakeholder) sono gruppi che, in ragione della loro funzione, hanno degli interessi o delle aspettative in relazione a un’offerta, un servizio, un progetto/programma, un’organizzazione o un setting. Tra essi figurano i destinatari di una prestazione, i finanziatori nonché le persone coinvolte nella fornitura di un servizio o in grado di influenzarla (p. es. partner, autorità). I termini gruppi d’interesse e stakeholder vengono utilizzati come sinonimi
  • Gruppo di popolazione o gruppo d’interesse di un setting a cui fanno riferimento gli obiettivi di un intervento.
  • Instaurazione e mantenimento di contatti tra settori, discipline, livelli gerarchici, organizzazioni e progetti. Lo scopo della rete di contatti è la creazione di sinergie attraverso lo scambio di conoscenze e esperienze, l’apprendimento reciproco, il coordinamento delle offerte e il consolidamento di rapporti di collaborazione.
  • Nel sistema di qualità quint-essenz.ch la struttura progettuale indica la struttura organizzativa di un progetto, ossia l’insieme delle persone che partecipano a un progetto (attrici e attori) e i loro ruoli in relazione allo stesso (compiti e competenze).
Ultima modifica: 18 novembre 2013 19:27