Promozione Salute Svizzera

Ancorare quint-essenz alle organizzazioni

Il radicamento sistematico di quint-essenz in un’organizzazione conviene. Serve a:

  • stabilire una percezione comune dei termini all’interno dell’organizzazione;
  • dare orientamento e sicurezza poiché la gestione dei progetti è definita in maniera uniforme;
  • facilitare lo scambio professionale poiché tutti lavorano con gli stessi strumenti e criteri qualitativi;
  • migliorare la qualità e l’efficacia dei progetti attraverso una riflessione sistematica.

Dal momento che lo sviluppo della qualità non è lasciato al singolo progetto ma è un aspetto curato a livello di organizzazione, è possibile stabilire una vera cultura della qualità. Avvaletevi delle consulenze di quint-essenz per sondare il potenziale di un radicamento sistematico con gli esperti in materia (offerta di consulenza disponibile solo in Svizzera).

Se per voi la qualità di programmi e progetti in seno alla vostra organizzazione costituisce un obiettivo importante, non potete fare a meno di esaminare questi aspetti criticamente con regolarità. Con gli elenchi dei criteri qualitativi per programmi e progetti , disponete di una solida base per una riflessione sistematica ricorrente, che vi consente di individuare gli atout e i potenziali di miglioramento essenziali di programmi e progetti nonché di ottimizzare la prassi programmatica e progettuale. Sulla base dei criteri qualitativi potete definire un concetto e uno standard qualitativo unitario in seno alla vostra organizzazione.
  • Presso la vostra organizzazione adottate una procedura uniforme nella gestione dei progetti?
  • Tutti i progetti dei quali è responsabile la vostra organizzazione sono sottoposti sistematicamente a una valutazione qualitativa?
  • Tutti i collaboratori della vostra organizzazione comprendono allo stesso modo i concetti e i termini tecnici legati alla promozione della salute e alla prevenzione?
  • Caratteristica in base alla quale si possono valutare (qualitativamente) prodotti e prestazioni, ossia che consente di fare una distinzione p. es. tra «buono» e «cattivo». I criteri non osservabili direttamente devono essere resi idonei a una valutazione o misurazione attraverso una selezione di indicatori (operazionalizzazione). (BMFSFJ 1999) Nel sistema di gestione della qualità quint-essenz, una serie di criteri qualitativi definisce gli elementi che contraddistinguono un buon progetto o programma; mentre nell’ambito del marchio ‘Friendly Work Space’ i criteri qualitativi definiscono i parametri per un buon sistema di gestione della salute in azienda.
    Glossario
  • Aspetti della cultura aziendale incentrati specificatamente sulla qualità.
    Glossario
  • Misure tese a conservare uno standard qualitativo esistente. ⇢ Da distinguere da sviluppo della qualità.
    Glossario
  • La gestione della qualità comprende tutte le attività gestionali di un’organizzazione relative alla pianificazione, al controllo, alla valutazione, alla garanzia e allo sviluppo della qualità.
    Glossario
  • La qualità è il risultato di una concordanza tra le aspettative ritenute prioritarie dai gruppi d’interesse per quanto riguarda una prestazione e la prestazione realmente fornita. (Garms-Homolovà cit. in Meinhold e Matul 2003)
    Glossario
  • Sistema complessivo improntato alla coerenza che unisce tutte le attività di pianificazione, controllo, valutazione, garanzia e sviluppo della qualità.
    Glossario
  • Riflessione sistematica periodica e miglioramento di un fattore o di una circostanza. ⇢ Da distinguere da garanzia della qualità
    Glossario
Ultima modifica: 16 aprile 2014 11:46